Chi è online

 4 visitatori online

Cerca strutture



Santorini

JavaScript must be enabled in order for you to use Google Maps.
However, it seems JavaScript is either disabled or not supported by your browser.
To view Google Maps, enable JavaScript by changing your browser options, and then try again.

Santorini è una delle isole più magicche della Grecia. Si tratta di una arida e rocciosa isola di fronte ad un vulcano, con spiagge rosse e nere e le città situate sulle alte scogliere che offrono panorami mozzafiato e fantastici tramonti. Santorini è una drammatica bellezza al contrario di isole verdi e lussureggianti. Il vulcano è ancora attivo, e l'ultima eruzione è stata nel 1950, provocando un terremoto che distrusse molti villaggi sull'isola. Il nome ufficiale dell’isola è Thira e la sua città principale, Fira, è anche la capitale delle isole Cicladi. Si tratta di un 'isola cosmopolita, quindi molto costosa.

Gli abitanti vivono principalmente di agricoltura e di turismo. Il maggiore prodotto di esportazione e’la terra, 2.000.000 tonnellate l'anno sono utilizzate in tutto il mondo, soprattutto per fare calcestruzzo. Il canale di Suez è stato costruito con questo cemento, per esempio. La maggior parte dei vacanzieri soggiornano nei pressi delle spiagge, Kamari e Perissa, ma questi luoghi non rappresentano veramente le stupefacenti particolarita’ dell'isola.

Se è possibile, si dovrebbe cercare di rimanere in Fira, Imerovigli o Ia, le città sulle scogliere, che sono molto belle e ricche di piccoli caffè, negozi e luoghi di interesse. C’e’un autobus che porta alle spiagge ogni giorno, ed e’ molto meglio stare in città la sera e sulle spiagge durante la giornata. Se soggiornate in Monolithos avrete più pace e tranquillità..

Santorini Storia

Santorini era un’isola di forma rotonda, ma nel corso di un terremoto e di un’eruzione vulcanica nel 15 °secolo AC, il centro dell'isola e’ affondato dandole la forma odierna. Questo è uno dei motivi per cui molti credono davvero che Santorini si trovi effettivamente dove una volta era Atlantide. Dopo questo avvenimento la civiltà minoica sull’isola è scomparsa, e pare che la maggior parte degli abitanti sia riuscita a fuggire.

L'isola ha cambiato nome nel corso della storia. Originariamente era chiamata Stroggyli ("rotonda"),fino al momento in cui il nome descriveva la forma dell 'isola.

Quando arrivarono i Fenici la chiamarono Kallisti ( "la migliore") ed infine ha preso il nome di Thira, dopo il suo primo governatore.

Theras era il figlio dell’eroe tebano Autesiona che era un discendente di Cadmo. Egli è stato il vicere’ di Sparta e responsabile dei suoi due nipoti gemelli Procle e Eurysthene.

Quando furono abbastanza adulti per governare da soli, Theras lascio’ Sparta e si stabili’ con un

gruppo di aristocratici a Santorini. I Romani in origine utilizzarono l'isola per gli esuli, ma in seguito contribuirono alla edificazione dell'isola.

La cristianizzazione di Santorini ha avuto luogo tra il 2 ° e il 5 ° secolo. L'isola fu spesso saccheggiata e anche devastata dai pirati e nel 1204 fu conquistata dai Veneziani.

Questo accadeva quando l'isola ha assunto il suo attuale nome. La santa protettrice dell’isola era Ag Irini (St Irene), e i navigatori stranieri la chiamavano St Irini, da cui Santorini.

L'isola fu distrutta dai Veneziani nel 1354, e un’altra volta nel 1397, questa volta conquistata dai Turchi. Nel 1821 Santorini uni’ le sue forze con i rivoluzionari greci e insieme liberarono l'isola dalla dominazione turca.Nel 1956 ci fu un terribile terremoto che causo’il crollo di molti edifici.

Gli abitanti di Kamari provenivano quasi tutti da un villaggio che fu totalmente distrutto e vi fecero ritorno in seguito.

Cosa Vedere a Santorini Akrotiri è un antico paese che è stato sepolto dalla lava durante l’eruzione del vulcano 3500 anni fa.

Archeologi stanno ancora scavando, ma si puo’ passeggiare nei piccoli vicoli dei quartieri e ammirare gli edifici tornati quasi come in origine .

Sarete impressionati dalla modernità: le case si ergevano su due o tre piani di altezza, ed erano anche fornite acqua corrente.

Thira vecchia è situata sulla cima di un’alta rupe appena sopra Kamari, e vi è anche una vecchia chiesa del 1100.

Qui aveva sede il quartier generale romano. A Oia potrete ammirare I piu’ bei tramonti, e sia Oia che Fira sono città perfette per passeggiare guardandosi intorno e per fare spese.

A Fira vi è un museo del folklore, una cittadella medievale, due cattedrali, centri cristiani: uno

cattolico e uno ortodosso. In Fira potete visitare la chiesa di Ag Mina, che è la chiesa ritratta nella maggior parte delle cartoline di Santorini (vedi il logo sopra).

Se andate a Fira in settembre vi è, come ogni anno, un rinomato festival di musica classica. Dovreste anche visitare la vecchia capitale Pyrgos.

Vi sono molte escursioni in barca proposte, e sono tutte molto belle.Ci sono gite al tramonto la sera, e gite giornaliere al vulcano e alle antistanti isole Palia Kammeni, con sorgenti naturali calde, eThirasia, dove c'è un piccolo pittoresco villaggio.

Cosa fare: A Kamari e Karteradio ci sono campi da tennis. A Perissa c'è un mini golf e una pista di pattinaggio a rotelle. A Kamari e Fira ci sono campi di volley e basket. Troverete anche molti percorsi per biciclette. Sono anche veramente apprezzabili le due ore di passeggiata da Imerovigli a Fira, si tratta di una esperienza molto bella, ma non ci si deve dimenticare di portare dell’acqua con se’. Ci sono anche delle opportunità per andare a cavallo.

La maggior parte della vita notturna è a Kamari, Perissa e Fira.

Negozi: Santorini è un’ isola un po’cosmopolita, il numero di yacht di lusso che fermano qui è sproporzionato per le dimensioni dell’isola, per questo è molto costosa. Molti artisti vivono qui, e si possono comprare molte cose originali – ombrelli dipinti a mano, ceramiche, gioielli,arte varia, ecc.

Potete anche trovare delle belle icone, ma fate attenzione, qualsiasi oggetto antecedente al 1821 ha bisogno di un permesso speciale per essere

esportato. Vi è inoltre il vino locale che vale la pena di assaggiare per poi portarsene sicuramente un po’ a casa.

Girare: Santorini è una piccola isola, ed è facile da girare. Ci sono autobus che portano nella maggior parte dei luoghi, ma naturalmente potete anche noleggiare un auto o una moto.

Ci sono anche i taxi sull'isola.

Il porto dove attraccano i traghetti è collegato a Fira ed al resto dell 'isola da una strada ripida e serpentina.

Guidare lungo questa strada è un esperienza piuttosto terrificante se si teme l’ altezza.

Si puo’ anche camminare (quasi 900 scalini) o fare tutto il percorso a cavallo di un asino. C'è anche una funivia che vi porta direttamente a Fira , ugualmente non raccomandato per coloro sopra citati.

Come si arriva: Santorini dispone di un proprio

aeroporto. Ci sono i traghetti per Santorini da Atene Pireo 2-3 volte al giorno, da Rafina quattro volte la settimana, Ios-Naxos-Paros 2-3 volte al giorno, due volte a settimana Syros, Milos due volte a settimana,Sikinos - Folegandros 4 volte Settimana, Mykonos-Delos giornalieri, Rhodes due volte a settimana, Creta giornalieri.

 


  Località

 
  Tutte le località